Aderisci
Unione Europea - Iniziativa a favore dell'Occupazione Giovanile - Fondo Sociale Europeo - Investiamo nel tuo futuroMinistero del Lavoro e delle Politiche SocialiAgenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro
www.garanziagiovani.gov.it

Italia, Francia, Ungheria e Serbia: modelli a confronto

Data:13/05/2016 ore 16:30

Migliorare le politiche di contrasto alla disoccupazione giovanile attraverso il raffronto tra le diverse esperienze nazionali: questo l’obiettivo del convegno di chiusura del PARES che si è svolto oggi a Roma. I rappresentanti istituzionali di Italia, Francia e Ungheria hanno illustrato i piani di attuazione della Youth Guarantee nei loro Paesi, evidenziando i punti di forza, gli obiettivi raggiunti e la futura implementazione. All’incontro ha partecipato anche la Serbia, paese extra UE che ha adottato una strategia nazionale per l’occupazione giovanile.

Fornire servizi specifici per ogni target, adottare delle strategie comunicative nuove, elaborare modelli unitari di raccolta dei dati sui singoli profili dei ragazzi. Sono solo alcuni dei punti affrontati in un’ottica di bechlearning delle singole politiche nazionali.

Per ogni Stato, ci sono elementi positivi da ripetere. L’attività di diversificazione dei servizi offerti in base alle esigenze di ogni tipologia di NEET è particolarmente strutturata in Francia, grazie ai diversi partenariati siglati da Pole E​mploie. Profiling e strutturazione di misure integrate di politiche  attive e passive sono elementi presenti nell’esperienza ungherese. Parallelamente ai paesi comunitari la Serbia sta portando avanti una serie di iniziative rivolte ai giovani visto il contesto nazionale caratterizzato da una difficoltà di inserimento dei giovani nel mercato del lavoro nel lungo periodo.

L’Italia rappresenta, infine, un esempio riuscito di cooperazione tra servizi per l’impiego pubblici ed operatori accreditati privati, attraverso le diverse forme di sinergie attuate nelle singole regioni. Inoltre il sistema informativo e i dati elaborati settimanalmente con il monitoraggio sono delle buone pratiche nel panorama europeo.

Programma PARES Final Conference