Aderisci
Unione Europea - Iniziativa a favore dell'Occupazione Giovanile - Fondo Sociale Europeo - Investiamo nel tuo futuroAgenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro
www.garanziagiovani.gov.it

Erogazione delle indennità di tirocinio: i primi chiarimenti dell’INPS con il messaggio n.7899/2014

Data:23/10/2014 ore 18:00

Con il messaggio n.7899/2014, l'INPS fornisce ulteriori chiarimenti sulle modalità di erogazione delle indennità di tirocinio per i giovani aderenti al Piano "Garanzia Giovani", dopo il precedente messaggio n. 6789 del 3 settembre 2014.

Le Regioni che hanno, attualmente, manifestato l'interesse a sottoscrivere una convenzione con l'Istituto sono le seguenti: Lazio, Puglia, Friuli Venezia Giulia, Calabria, Campania, Valle D'Aosta, Piemonte, Marche, Basilicata, Liguria, Umbria, Veneto, Toscana, Emilia Romagna, Abruzzo, Sicilia, Lombardia, Sardegna e Molise.

Nel messaggio viene illustrato l'iter procedurale che dovrà essere seguito per la sottoscrizione delle singole convenzioni che si intenderanno perfezionate solo al momento in cui sarà apposta la firma del rappresentante del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Il messaggio chiarisce il flusso procedurale tra l'INPS, incaricato di erogare ai tirocinanti le indennità, e le Regioni, che dovranno inviare all'Istituto le informazioni necessarie per il pagamento tramite un apposito file xml (elenco delle richieste di pagamento), disponibile nella sezione del sito INPS "Sistema Informativo Percettori".

Si specifica inoltre che il tirocinante potrà scegliere le seguenti modalità di pagamento dell'indennità:

  • Accredito su conto corrente bancario o postale, provvisto di relativo IBAN
  • Bonifico cd. "domiciliato" presso l'Ufficio postale competente in base alla residenza/domicilio.

L'INPS ricorda che l'importo dell'indennità di tirocinio è da considerarsi al lordo delle ritenute fiscali; verrà pertanto corrisposta in base alla normativa vigente in tema di aliquote e detrazioni applicabili ai redditi assimilati a quelli da lavoro dipendente.

 

Messaggio INPS n.7899/2014